La terracotta è una tipologia di ceramica e, esattamente come questa, è costituita da un impasto a base di argilla ricca di ferro, la quale le conferisce il colore rossiccio che la contraddistingue.
Come dice il nome stesso, questo impasto di terra argillosa va poi cotto in forni alla modesta temperatura di 980-990°C, niente in confronto ai 1200°C-1300°C a cui viene cotto il gres o la porcellana.
In archeologia e in storia dell’arte il termine “terracotta” sta spesso a indicare un oggetto, una statuina o magari una testa antica in terracotta, modellato a mani nude a scopo artistico, decorativo o votivo.

La terracotta nella scultura

Non hai mai visto una testa antica in terracotta? Certo, i busti in marmo o bronzo sono più diffusi, ma anche la terracotta fu utilizzata molto per questo tipo di sculture.
Specie se confrontata con il bronzo, modellare una testa antica in terracotta è molto più veloce, semplice e meno costoso; inoltre la facilità di lavorazione dell’argilla, di solito plasmata con le mani o incisa con l’ausilio di semplici scalpelli, lasciano all’artista più flessibilità e libertà di espressione. Dettagli che sarebbero difficili o laboriosi da ottenere scolpendo la pietra, sono invece facilmente realizzabili con questo materiale: per esempio un sottile rettangolino di argilla può trasformarsi in un drappeggio assai realistico.

Dall’India a Brescia

Il museo Prince of Wales, in India, ospita una testa antica in terracotta risalente al VI secolo dopo cristo; al Louvre di Parigi, invece, è possibile ammirare una triste Isis che compiange Osiris. Ma non serve viaggiare così lontano per vedere una testa antica in terracotta con i nostri occhi: la sezione dedicata all’arte veneta del museo Santa Giulia, proprio qui a Brescia, ne vanta ben tre: sono volti grotteschi plasmati nel XV secolo, periodo in cui Leonardo da Vinci stava operando nel Ducato di Milano e, sebbene i busti non siano attribuibili direttamente al famoso artista, i loro lineamenti deformati e caricaturali sono senza dubbio di stampo leonardesco.