Bronzo, marmo, pietra e legno sono questi gli elementi che accomunano l’arte scultorea, diverse le tecniche utilizzate a seconda del materiale, del periodo storico ma un unico obiettivo: rappresentare il bello, i sentimenti o quanto più verosimilmente la realtà e molte statue antiche, specie di origine italiana, hanno centrato in pieno l’obiettivo diventando oggetto di studio per le scuole d’arte internazionali.

Il mistero dell’Isola di Pasqua

Sono state per secoli oggetto misterioso, si tratta delle statue dei Moai, giganti teste che proteggono quest’isola, nella maggior parte dei casi si tratta di statue monolitiche, cioè ricavate e scavate da un unico blocco di tufo vulcanico, alti da 2,5 metri fino a 10 metri (ne esiste uno, peraltro incompleto, di 21 metri) sono affascinanti ed eccezionali.

I classici e intramontabili

Dal Cristo Redentore alla Statua della Libertà, passando per il David di Michelangelo o la Nike di Samotracia per non parlare della Venere di Milo o delle opere marmoree di Antonio Canova. Uno tra i tanti nostri artisti prediletti, non giovani ma neanche tanto antiche, sono le sculture intoccabili, statue antiche inarrivabili ché fanno parte della storia e custodite in musei famosi e importanti in tutto il mondo, il consiglio è di cercarle e visitare questi luoghi, per guardare cosa l’uomo è in grado di fare.

Statue multicolor una piccola curiosità

È stata realizzata anche una mostra dal titolo “Gods in color” Divinità a colori, evento partito da Monaco di Baviera ne 2003 che ha girato un po’ tutto il mondo, per mostrare la policromia delle statue antiche nel passato. Abituati a immaginare le antiche statue greche e romane bianchissime, questa mostra ci farà ricredere sulle nostre convinzioni, perché gli archeologi hanno ampiamente dimostrato, analizzando i pigmenti rimasti sulle sculture, che in realtà si trattava di opere coloratissime, dai colori appariscenti. Visita la nostra sezione sulle statue antiche online o vieni a visitare il nostro showroom a Sabbio Chiese, vicino Brescia.