Come si effettua la valutazione degli oggetti antichi

Statue di bronzo, dipinti, fontane, cassapanche, credenze rinascimentali: tutti gli oggetti d’antiquariato possiedono un fascino innegabile, ma al di là del significato che acquistano per ognuno di noi, oggi gli esperti del settore possono avvalersi di tecniche scientifiche per stimare il loro reale valore economico. La valutazione degli oggetti antichi inizia considerando il contesto storico e il luogo in cui sono stati realizzati per capire le condizioni in cui ha operato l’artista e quindi valutarne le competenze. Si passa in seguito a verificarne autenticità, rarità, stato di conservazione, qualità esecutiva e materiali impiegati.

Valutazione degli oggetti antichi: un viaggio tra passato e presente

Il primo passo per stabilire il valore di un’opera è stimarne l’età. I criteri di valutazione variano in base al tipo di oggetto, ma in generale lo stile, i materiali e la lavorazione sono i più indicativi. È importante distinguere gli oggetti d’epoca da quelli “in stile”: ci sono state fasi della storia, come quella di Napoleone III, in cui gli arredi imitavano le forme e le strutture di quelli francesi del Settecento e quindi i mobili, pur risalendo a secoli fa, sono in realtà delle riproduzioni.

La provenienza dell’opera può essere d’aiuto sia per risalire al periodo di realizzazione che per verificarne l’autenticità. Ci si basa, soprattutto, su firme, certificati e passaggi di proprietà.

Il valore dell’unicità

Più un oggetto è raro, più il suo valore è alto e la rarità è strettamente connessa al suo stato di conservazione. La condizione è un fattore determinante nella valutazione degli oggetti antichi, soprattutto per i manufatti fragili, come quelli in vetro o ceramica: se sono intatti e non presentano alcun segno di restauro, il loro valore lievita.

Gli oggetti antichi di maggior valore sono ricchi di dettagli (incisioni, intarsi, incastri), realizzati con materiali di pregio come metalli e gemme preziose o, nel caso dei mobili, legno di noce, mogano e palissandro.