Proprio come è sbagliato giudicare un libro dalla copertina, ugualmente il valore di un quadro rimane tale indipendentemente dalla cornice che lo circonda…ma non è così semplice. L’impatto visivo è molto importante e la cornice deve assolutamente esaltare l’opera e non sminuirla. Le giuste cornici antiche per quadri potrebbero dare risalto anche a dipinti che, in loro mancanza, non sarebbero quotati così bene a livello di mercato. José Ortega y Gasset, filosofo e saggista spagnolo, diceva: “I quadri vivono nelle cornici. Questa associazione di quadro e cornice non è accidentale. L’uno ha bisogno dell’altra. Un quadro senza cornice ha l’aria di un uomo svestito e nudo”. La cornice è come l’abbigliamento: ognuno di noi ha il suo stile, che non ci definisce ma rivela la nostra personalità.

La veste del quadro

La cornice è un elemento di arredo, il quadro è un’opera d’arte. Vista in questi termini, è chiaro che le cornici antiche per quadri debbano fungere da trait d’union tra la nostra casa e il dipinto che abbiamo acquistato.
Quali tipi di cornici antiche per quadri esistono?

  1. Legno dorato: queste sono le più classiche e che sicuramente ognuno di noi ha visto. La loro realizzazione richiedeva un bel po’ di lavoro: il legno doveva essere assolutamente privo di imperfezioni; andava quindi stuccato e levigato prima che venissero applicati degli strati di materiale preparatorio e successivamente le foglie d’oro.
  1. Legno naturale: le cornici antiche per quadri in legno naturale o laccato sono più semplici da abbinare al resto dell’arredamento rispetto a quelle con doratura. Da ricordare: il legno necessita di una costante manutenzione affinché il materiale mantenga un aspetto sano e vivo.
  1. Cornici a cassetta: questo tipo di cornice ebbe grande diffusione e fortuna a partire dall’epoca rinascimentale e sopravvive ancora oggi. Vengono definite a cassetta quelle cornici antiche per quadri che sono composte da due livelli, una parte più altra all’estero e una parte più basa verso l’interno del quadro, dando quasi l’impressione che ci siano ben due cornici, una dentro l’altra.