Le sculture antiche in marmo all’interno o all’esterno, vincono sempre

sculture antiche in marmo

Guardando sculture antiche in marmo si ha la sensazione che queste brillino di un’intensa luce, come un riflettore a sottolineare curve e forme che sembrano, più che scolpite, modellate.

Il marmo, un amore arcaico

Già nell’antica Grecia c’è una larga diffusione dell’uso di questa pietra calcarea sia nell’architettura che nella statuaria, l’Acropoli di Atene e il Pantheon ne sono un esempio. Tuttavia ci sono pochi esemplari di sculture antiche in marmo che si possano far risalire a quell’epoca. La maggior parte delle statue descritte nella letteratura sono andate perdute o sono state mutilate. Di alcune si conoscono le copie riprodotte di una Civiltà romana. Inoltre, nel corso del Rinascimento, furono eseguiti restauri, che talvolta hanno alterato forme e significati.

Curare la pietra marmorea

Le sculture antiche in marmo col passare del tempo possono presentare uno strato di polvere e detriti che possono sfuggire a occhio nudo. È consigliabile quindi effettuare periodicamente una pulizia del manufatto. Attenzione però a cosa utilizzare, detergenti troppo aggressivi fanno più danni che pulizia, infatti tendono a danneggiare la superficie e le sculture antiche in marmo perdono il loro valore, a quel punto devi sperare che un professionista possa recuperartela. Meglio scegliere un agente dal pH bilanciato e delicato. Il procedimento è ripetibile più volte, fino a ottenere la brillantezza del marmo.

Il marmo di Carrara

Non serve essere esperti, trovandosi a Carrara basta alzare lo sguardo per venire abbagliati dalle Alpi apuane, nude e bianchissime. È a loro che dobbiamo molte delle sculture antiche in marmo. Si, perché da
Michelangelo al Bernini, da Donatello a Canova, i maestri scalpelli hanno lavorato la pietra estratta in modo sapiente, rendendola preziosa. Carrara si può definire, dunque, la capitale del marmo, conosciuta in tutto il mondo. Se vuoi saperne di più su statue e sculture antiche in marmo e in pietra, visita la nostra sezione on line o vieni a trovarci direttamente in negozio.

Vendita oggetti di antiquariato, dai rigattieri al commercio online

vendita oggetti di antiquariato

Il nostro negozio di Sabbio Chiese nei pressi di Brescia, non è solo un punto vendita oggetti di antiquariato, ma è soprattutto amore e rispetto per la vendita di oggetti di antiquariato, per l’antichità, il tutto legato alla professionalità che ci contraddistingue da generazioni.

Consigli utili

Quando si mettono in vendita oggetti di antiquariato della propria collezione, ci sono due punti cardine che è bene seguire, cioè informarsi sull’epoca, al fine di capire gli andamenti del mercato e stabilire un prezzo, valutando la vendita in blocco, qualora ci si debba disfare di molte cose, e tenendo conto di eventuali spese di spedizione. Antichità La Pieve può aiutarti a vendere il tuo bene al giusto prezzo.

I mercati dell’arte

Entrando in un negozio d’antiquario, sembra si varchi un portale magico per catapultarsi in un altro tempo. Nell’immaginario comune, è un posto polveroso, in cui si accalcano sugli scaffali oggetti di ogni era passata. Il proprietario è un distinto signore con gli occhiali che sfoglia vecchi libri in attesa di clienti. Nel corso del tempo, però, si sono affacciati nuovi mercati dell’arte che hanno reso globale questa piazza come ad esempio le case d’asta, che rivendono il bene in cambio di una commissione e con cui si può pattuire un prezzo minimo o ancora internet che ha spalancato le porte a tutti, curiosi compresi, facilitando gli incontri tra le parti anche in caso di grandi distanze.

Un excursus nel passato

La vendita di antiquariato non è storia recente. Già dai tempi dell’antica Roma, i Patrizi avevano l’abitudine del collezionare manufatti di grandi maestri greci pagandoli ingenti somme. Nel medioevo, erano di “moda” i lavori dei monaci amanuensi, mentre, nel Rinascimento, gli artefatti religiosi del passato. Ma è solo nel Settecento che nasce la figura dell’antiquario.
Il web oggi è uno strumento molto utile, per la vendita oggetti di antiquariato ma noi siamo antiquari e sentire il profumo di una stampa del 1500 o del legno di un mobile antico, non ha paragoni e quindi invitiamo tutti a scoprire dal vivo, queste sensazioni nel nostro negozio Antichità La Pieve.

I pozzi antichi da giardino, il top della versatilità per decorare il tuo esterno

pozzi antichi da giardino

Riuscire a sfruttare al meglio uno spazio esterno può essere difficile. Quante piante e quali arredi scegliere per non finire nel caos di una giungla? I pozzi antichi da giardino possono essere il tuo inizio.

Progettare gli spazi

Il primo passo da fare quando si organizza il proprio eden, è scegliere attentamente dove posizionare tutti i complementi d’arredo. Meglio evitare di dover spostare troppe volte pozzi antichi in giardino, che, oltre a rovinare il verde, potrebbero anche rompersi. Un angolo, che catturi l’attenzione senza interferire troppo con gli spazi, dove il sole crea giochi di luci e ombre, è il posto ideale.

L’area relax

Basta poco per creare un’atmosfera suggestiva in giardino o in terrazzo. I giusti accostamenti possono facilmente trasformare il tuo spazio esterno in un ambiente rilassante da vivere in ogni stagione. Immagina di camminare tra anfore e vasi traboccanti di fiori colorati, sederti su un’antica panchina per leggere un libro o far due chiacchiere in intimità. Senti già il clima di pace? 

Giochi all’aperto

Chi ha mai detto che i pozzi antichi da giardino siano solo un arredo? Stupisci i tuoi ospiti con un nuovo complemento d’arredo. Usalo come ultima casella per un personale Gioco dell’Oca e lascia che il vincitore tiri su il suo premio. Organizza una caccia al tesoro, o usalo come fortino per riporvi uno scrigno di dolcetti per i piccoli pirati di casa. Basta un po’ di fantasia per scoprire come un pozzo può diventare l’alleato perfetto per i tuoi giochi all’aperto. Contattaci telefonicamente o passa in showroom per visionare la nostra ampia selezione. Come fioriera o come mero orpello, i pozzi antichi da giardino presenti nel nostro negozio di Sabbio Chiese (BS) sono l’ideale per il tuo progetto.

L’antiquariato e i mobili antichi in vendita: cercare online ma toccare dal vivo 

mobili antichi in vendita

Acquistare un pezzo di storia, non è cosa semplice, soprattutto per chi è alle prime armi nel mondo dell’antiquariato, non ha un occhio attento e allenato e conoscenze storiche adeguate, di mobili antichi in vendita o pseudo tali, nel mondo del virtuale ne siamo pieni, ma nel mondo reale, sono sempre quello che le immagini rappresentano? Il nostro consiglio è quello di testare con la vista e con il tatto l’importante mobilio che farà parte della nostra collezione privata.

Le truffe nella vendita mobili antichi on line sono dietro l’angolo

Sempre più spesso ci capita di leggere fatti di truffe online e ai mobili antichi in vendita non fanno certo sconti. Il raggiro più comune va però a discapito dei venditori o dei soggetti che vogliono vendere mobili antichi, cosa accade? Il truffatore, offrendosi come intermediario per valutare e vendere la merce, ritira in tuo mobile o quadro antico, oggetto o ancora complemento d’arredo per proseguire con la perizia e valutazione per pois sparire nel nulla. Una volta che il malcapitato si accorge di essere stato truffato, per i mobili antichi e la loro vendita, non c’è più niente da fare, già venduti.

Anche alla televisione bisogna stare attenti

Un’altra truffa diffusa di mobili antichi, ci arriva dal mondo della Tv, spesso oggetti contraffatti o nella migliore delle ipotesi costruiti intorno a frammenti originali vengono spacciati come integri e rari e il prezzo che ne viene richiesto viene confrontato con quello di opere originali sottolineando che il mercato antiquario per lo stesso oggetto chiederebbe cifre spropositate. Ma noi sappiamo che il valore vero di ciò che viene presentato di gran lunga inferiore al prezzo proposto, e in questo è la truffa perché se rispetto all’oggetto antico originale questo prezzo diventa allettante esso è spropositato in maniera enorme rispetto al vero valore. 

Vieni a trovarci e scopri la vera autenticità

Dunque diffida da chi promette oro a basso costo o chi ti vuol sottrarre mobili per una valutazione in casa propria, i mobili antichi in vendita sono un soggetto che va trattato con cura e da veri professionisti a cui stringere la mano e guardare negli occhi, vieni a trovarci e scopri la nostra autenticità.

I pozzi antichi in pietra: la bellezza nel tuo giardino

pozzi antichi in pietra

Il pozzo è un arredo da giardino tradizionale con un suo fascino antico e storico, insieme a fontane, vasche e lavelli, i pozzi antichi in pietra sono diffusissimi in tutto il territorio italiano. Oggi con una funzione quasi esclusivamente estetica, i pozzi antichi sono portatori di una sostanza vitale: l’acqua. Grazie ai materiali in cui venivano realizzati permangono nei secoli quasi originari.

Legno e pietra per un accostamento caldo e rustico

Sia in casa che per l’esterno, uno tra gli accostamenti sempre azzeccati è quello tra il legno e la pietra, i pozzi antichi in pietra con una tettoia in legno ad esempio sono ornamentali e decorativi, donano quel tocco in più al tuo giardino, ne puoi trovare originali e veri, nel senso pozzi funzionanti o installarne uno finto rimanendo fedele all’arte antiquaria ovvero acquistando un pozzo antico in pietra e installandolo semplicemente nel tuo giardino senza creare un vero buco nel terreno.

Pietra e ferro battuto  

Un altro mix di materiali di alta qualità e dall’estetica generosamente importante è quello tra un pozzo antico in pietra e il ferro battuto, anche in questo caso, pozzi originali e antichi in pietra potrebbero essere facilmente reperibili. Se stai cercando qualcosa di più raro, prova con i pozzi in pietra con delle carrucole in ferro o delle pergole che arricchiscono il pozzo in pietra.

I pozzi antichi veneziani

Venezia, la città sull’acqua o nell’acqua che dir si voglia, in campo di pozzi antichi ha dei primati, perché essendo circondata da acqua salata aveva necessità di reperire acqua potabile. Non avendo una falda dalla quale attingere, si iniziarono a realizzare pozzi per la raccolta di acqua piovana. La parola “vera”, è un termine tipicamente veneziano che significa, testa del pozzo. Le “vere” da pozzo sono una caratteristica tipica di Venezia e su di esse sono scolpiti i simboli delle famiglie che hanno finanziato la realizzazione. Tra i più grandi pozzi in pietra a Venezia, c’è quello di Campo San Polo che misura 320 cm di diametro. Nel 1800 il censimento contava circa 6000 pozzi. Oggi Venezia conta circa 600 pozzi, nessuno dei quali è in uso.
Vieni a scoprire i nostri pozzi antichi in pietra e scegli quello più adatto al tuo giardino.

Le statue antiche più famose al mondo, dal valore inestimabile

statue antiche

Bronzo, marmo, pietra e legno sono questi gli elementi che accomunano l’arte scultorea, diverse le tecniche utilizzate a seconda del materiale, del periodo storico ma un unico obiettivo: rappresentare il bello, i sentimenti o quanto più verosimilmente la realtà e molte statue antiche, specie di origine italiana, hanno centrato in pieno l’obiettivo diventando oggetto di studio per le scuole d’arte internazionali.

Il mistero dell’Isola di Pasqua

Sono state per secoli oggetto misterioso, si tratta delle statue dei Moai, giganti teste che proteggono quest’isola, nella maggior parte dei casi si tratta di statue monolitiche, cioè ricavate e scavate da un unico blocco di tufo vulcanico, alti da 2,5 metri fino a 10 metri (ne esiste uno, peraltro incompleto, di 21 metri) sono affascinanti ed eccezionali.

I classici e intramontabili

Dal Cristo Redentore alla Statua della Libertà, passando per il David di Michelangelo o la Nike di Samotracia per non parlare della Venere di Milo o delle opere marmoree di Antonio Canova. Uno tra i tanti nostri artisti prediletti, non giovani ma neanche tanto antiche, sono le sculture intoccabili, statue antiche inarrivabili ché fanno parte della storia e custodite in musei famosi e importanti in tutto il mondo, il consiglio è di cercarle e visitare questi luoghi, per guardare cosa l’uomo è in grado di fare.

Statue multicolor una piccola curiosità

È stata realizzata anche una mostra dal titolo “Gods in color” Divinità a colori, evento partito da Monaco di Baviera ne 2003 che ha girato un po’ tutto il mondo, per mostrare la policromia delle statue antiche nel passato. Abituati a immaginare le antiche statue greche e romane bianchissime, questa mostra ci farà ricredere sulle nostre convinzioni, perché gli archeologi hanno ampiamente dimostrato, analizzando i pigmenti rimasti sulle sculture, che in realtà si trattava di opere coloratissime, dai colori appariscenti. Visita la nostra sezione sulle statue antiche online o vieni a visitare il nostro showroom a Sabbio Chiese, vicino Brescia. 

La vendita mobili antichi: più vai avanti con il tempo e più acquistano valore

vendita mobili antichi

Sono poche nella vita le cose che acquistano valore con gli anni, tra queste la vendita mobili antichi, più è in là con l’età e più questi con il tempo acquistano valore commerciale ma avrà anche un valore affettivo in più, per chi lo vende proprio a causa dei ricordi che lo legano all’oggetto al mobilio.

Vendita mobili antichi significa andare controcorrente

Oggi il consumismo ci ha inculcato e abituato a comprare, buttare e ricomprare nuovi oggetti, costruiti magari con materiale scarso o artificiale, tutto questo va in contrapposizione all’ideologia dell’antiquario e degli amanti dell’antiquariato che prediligono il “fatto bene”, l’artigianato e privilegiano materiali come il legno o ancora il marmo e il bronzo, più duraturi nel tempo.

I mobili antichi sono costosi, ma ne vale la pena

Vuoi vendere o acquistare un mobile antico, ma è il prezzo che ti frena? Non avere timore, consideralo un investimento per il tuo futuro. I complementi d’arredo antichi, che siano statue, dipinti o mobili possono essere considerati degli evergreen, perché non passano mai di moda e tornano sempre a essere al centro dell’attenzione. I maestri artigiani italiani, di questo ne sono consapevoli, non a caso il mobile antico più costoso al mondo è proprio italiano, ovvero fiorentino, anche se il nome ci porta immediatamente ai nostri cugini francesi, stiamo parlando dell’armadio Badminton, realizzato presso l’Opificio delle Pietre Dure nel 1976 e battuto all’asta per ben 27 milioni di dollari.

Hai dei mobili antichi e vuoi venderli? Contattaci!

Grazie alla nostra esperienza, al nostro occhio e capacità, in poco tempo sapremo darti una valutazione nella vendita mobili antichi, contattaci per un preventivo o vieni a scoprire le nostre collezioni a Brescia.

Credi di avere un capolavoro in salotto? Scoprilo con una valutazione quadri antichi

valutazione quadri antichi

 

Carboncino, acquerello, graffite oppure colori a olio. Da sempre l’uomo ha espresso la sua arte tramite la pittura e potrebbe capitare a chiunque di custodire in casa autentici capolavori.
Come scoprirlo? Richiedendo una valutazione quadri antichi.

Principi generali per una valutazione generale

Uno degli indici più rilevanti durante la valutazione di quadri antichi è attribuirlo a un artista o a una scuola poiché spesso i dipinti del passato o molto antichi, non riportano firma. Nel caso in cui ci sia apposto un nome, bisognerà comunque controllarne l’autenticità. Come abbiamo già detto per gli oggetti antichi (art.31), lo stesso, anche per la valutazione quadri antichi è importante scorgere lo stato di conservazione, la provenienza e i materiali utilizzati. L’importanza storico artistica dell’opera ha molto valore. Se un quadro è stato dipinto da un pittore noto o ritrae importanti personaggi storici, il prezzo sale.

La tecnologia al servizio dell’arte

Per stabilire se un dipinto è autentico ci sono diverse analisi da fare. Da quelle classiche di studio delle forme e degli stili usati, a vere e proprie analisi di laboratorio per studiare in profondità ogni opera. Sono molto diffuse nella valutazione di quadri antichi, la microfotografia e la microscopia digitale. Esami non invasivi che riescono non solo a stabilire l’autenticità di un dipinto, ma anche a valutare a fondo lo stato di conservazione.ì

Occhio al falso

Quando si effettua una valutazione quadri antichi c’è sempre il rischio di incorrere in un falso. Dalle riproduzioni recenti a quelle antiche fatte da artisti minori, è necessario prestare molta attenzione. Affidati a un professionista che saprà subito smascherare una truffa.
Credi di possedere un dipinto di valore? Contattaci per un appuntamento, e porta la tua tela in negozio a Sabbio Chiese per una valutazione.

Statue romane antiche a confronto con le sculture greche

statue romane antiche

Generalmente si pensa che l’arte romana sia una copia di quella greca, è errato perché quest’ultima fornisce le basi per una rivisitazione del tutto originale. Le statue romane antiche sono un esempio di come le due arti, seppur con caratteristiche in comune, abbiano sostanziali differenze.

Tra classicismo e realismo

La pittura e la scultura romana uniscono in se due diverse tendenze, il classicismo greco e il realismo etrusco. Il primo si diffonde grazie alle numerose statue romane copie di quelle greche, il secondo, si riscontra specialmente nella ritrattistica. Il lato classico però andò lentamente perdendosi a partire dalla metà del II secolo d.C., momento di decadenza dell’impero, quando si preferisce un linguaggio più aspro e mistico.

Acroliti testa di pietra e corpo di legno

Gli acroliti erano enormi statue romane antiche, con testa, piedi e mani in pietra e il resto del corpo in materiale povero, come il legno, rivestito per celare la struttura interna, di cui sono arrivate a noi sono le estremità. Secondo gli antichi, al loro interno vivevano gli dei, e quindi trattavano gli acroliti come esseri viventi, vestendoli, nutrendoli e adorandoli. Dalla loro conformazione si può presumere che esse rappresentino la fase transitoria tra le statue arcaiche e quelle magistralmente modellate famose nel mondo.

Il realismo estremo dei ritratti

La scultura romana adottò tre generi: il ritratto, la statua onoraria e il rilievo storico. Le statue romane cercavano di essere rassomiglianti il più possibile al soggetto originale, riportando anche i difetti visibili, le espressioni reali, senza apportare nessuna miglioria. Ma è con il ritratto che troviamo la massima espressione artistica. Questi furono largamente usati nel pubblico per esaltazione del merito e nel privato per le stele funebri. Dalle maschere poi si passò ai busti. Se vuoi arredare il tuo giardino o anche il tuo interno con delle statue romane antiche dai un’occhiata alla nostra offerta clicca qui.

Pozzi antichi vendita, una storia arcaica tra sopravvivenza e folklore

pozzi antichi da giardino

Dalla notte dei tempi l’uomo ha costruito la sua vita attorno all’acqua, pensando a come render più semplice il suo approvvigionamento. Ci è riuscito con pozzi antichi vendita.

Le epoche raccontate dalla Vera

La Vera, anche ghiera o puteale, parapetto protettivo posto intorno al foro del pozzo, fu inizialmente realizzata per puri scopi funzionali: evitare cadute accidentali e avere un appoggio mentre si calava il secchio. Con il tempo anch’essa però ha cambiato aspetto diventando espressione artistica delle epoche. Ecco perché, camminando tra i pozzi antichi in vendita nel nostro negozio, potrete trovare diversi stili di pozzi antichi vendita, segno tangibile di come l’uomo abbia accostato alla mansione principale di approvvigionamento idrico i canoni estetici dell’arte.

Il pozzo dei desideri

Un desiderio in cambio di una monetina? Il pozzo dei desideri è sinonimo di folklore europeo che, probabilmente, trae origine dall’idea che l’acqua fosse un dono degli dei e che essa era dimora di alcuni di essi. Tra i popoli germanici, pozzi e sorgenti erano sacri e l’acqua aveva un forte potere curativo. Perciò divennero ritrovo per la gente che lì si abbeverava, si lavava o semplicemente pregava. Usanza era lasciare un’offerta allo spirito del pozzo per ricevere la realizzazione di un desiderio. Miti nordici narrano che Odino si cavò un occhio per bere alla fonte del dio Mimir in cambio dell’onniscienza. 

Leggende e storie di pozzi

Altre storie hanno come protagonisti i pozzi. Come quella del pozzo- purgatorio di San Patrizio. La leggenda narra che chi avrebbe attraversato la caverna in cui vi era l’origine del pozzo, avrebbe avuto la remissione dei peccati. Altra ancora quella della tragica storia della città di Alife e della strega Maria Cotena, che si gettò nel pozzo dopo che vi era stato buttato suo figlio. Scegliendo uno dei nostri pozzi antichi vendita, potrai costruire la tua personale leggenda e far vivere ai tuoi ospiti il fascino del mistero.

1 2 21